lunedì 19 dicembre 2016

IN MOSTRA LA REALTÀ VIRTUALE IMMERSIVA DI BJÖRK

Björk Digital 01 Settembre 2016 - 23 ottobre 2016

Somerset House è uno spettacolare edificio neoclassico nel cuore di Londra, tra lo Strand e il Tamigi. Durante i mesi estivi 55 fontane danzano nel cortile, e in inverno si può pattinare sulla sua pista di ghiaccio. Somerset House ospita anche concerti all'aperto e proiezioni cinematografiche, arte contemporanea, mostre di design e workshop.

Björk Digital è principalmente una mostra di opere digitali e video, frutto delle collaborazioni di Björk con alcuni dei migliori artisti visivi e esperti informatici del mondo e si tiene in contemporanea ad una “special performance” della cantante alla Royal Albert Hall.

Björk è un’artista straordinaria, che sfida costantemente e coerentemente lo status quo, spingendo sempre più in là i confini della sua creatività con la musica, l’arte e la tecnologia. La mostra alla Somerset House invita i visitatori ad entrare in contatto con il suo lavoro attraverso le più recenti tecnologie nell’ambito della realtà virtuale (VR).
L’assunto di Björk è che la VR, offrendo un’esperienza teatrale privata e individuale, le dà la possibilità di connettersi in un modo speciale al suo pubblico: lo spettatore non è più disperso nella massa, ma vive la propria esperienza dell’arte individualmente, in modo immersivo..

Saranno esposti Black Lake, rivoluzionario e coinvolgente film commissionato a Björk dal Museum of Modern Art di New York, in cui il pubblico è immerso in immagini panoramiche e avviluppato dai suoni personalizzati prodotti da un potente sistema audio surround.
Girato negli altopiani della sua Islanda, è diretto dal regista di Los Angeles Andrew Thomas Huang. Huang ha anche collaborato con Björk in Stonemilker VR, un progetto che trasporta lo spettatore all’interno di una performance privata del primo brano dell’album di Björk Vulnicura. Girato in Islanda, su una spiaggia spazzata dal vento in VR a 360 gradi, offre allo spettatore l’esperienza di uno spettacolo one-to-one, a tu per tu con l’artista.

In Mouthmantra VR, Björk ha lavorato con il regista Jesse Kanda per catturare immagini intense dell’interno della sua bocca: mentre lei canta la title track, i denti si muovono e la lingua si contorce come fosse dotata di vita propria. E ancora, in Notget VR, diretto da Warren Du Preez e Nick Thornton Jones, Björk indossa le  meravigliose maschere create dall'artista James Merry, assumendo le sembianze di una gigantesca falena digitale.

Nell'ambito della prima europea di Björk Digital, Björk terrà due concerti speciali a Londra nel mese di settembre. Questa è la sua prima mostra a Londra dopo il tutto esaurito registrato dallo spettacolo Biofilia di Alexandra Palace nel 2013.

L'edizione di Somerset House della mostra Björk Digital include opere mai esposte. Inoltre, In uno spazio educativo interattivo verrà spiegato il funzionamento delle applicazioni innovative e degli strumenti musicali creati su misura per Biophilia, un'app Adroid creata da Björk (scaricatela sul vostro smartphone!) , che mette in relazione la sua musica, la natura e la tecnologia per creare un’esperienza multimediale attraverso un’interfaccia tridimensionale che ci consente di esplorare le relazioni tra strutture musicali e fenomeni naturali, dall’atomico al cosmico.
Completa la mostra la programmazione dei video di Bjork attraverso 24 anni di carriera dell'artista, nel corso della quale ha collaborato con registi del calibro di  Spike Jonze (Essere John Malkovich), Michel Gondry (Rolling Stones, The White Stripes, Chemical Brothers, Foo Fighters, Massive Attack, Kylie Minogue, Daft Punk, Lenny Kravitz e Radiohead) , Nick Knight (Pagan Poetry, Lady Gaga) e Stephane Sedanaouisi, regista di videoclip e fotografo di Kylie Minogue, Liv Tyler, Courtney Love, Salma Hayek, Kurt Cobain, Richard Pryor, Robert Mitchum e Billy Wilde,.

Nessun commento:

Posta un commento